Collaudo Acustico

Il collaudo acustico degli edifici viene effettuato per valutare le caratteristiche di comfort acustico di un edificio.

Normalmente viene effettuato a fine lavori per una nuova costruzione per verificare le caratteristiche acustiche della struttura. La valutazione dei requisiti acustici passivi ha infatti dato una stima iniziale “sulla carta” delle successive prestazioni, ma solo un collaudo in opera può verificare la corretta posa di tutti i materiali e l’assenza di ponti acustici.

Il collaudo in opera non è ad oggi obbligatorio ma può essere molto utile come valutazione finale delle caratteristiche acustiche degli edifici e per la classificazione acustica degli edifici.

Il collaudo acustico degli edifici può essere effettuato solo da un tecnico competente in acustica ambientale

Il collaudo acustico consta di alcuni passi essenziali che possono essere di varia durata a seconda della dimensione dell’insediamento, della complessità del processo e della reperibilità delle informazioni.
Indicativamente saranno:

  • verifica dei documenti in vostro possesso e integrazione con i documenti mancanti
  • raccolta delle schede tecniche dei materiali utilizzati
  • misure in opera
  • elaborazione dei dati e preparazione della relazione
  • restituzione al cliente della relazione con l’illustrazione di tutte le valutazioni fatte
  • elaborazione di progetto di bonifica nel caso di valori non a norma

Sulla base del collaudo acustico, il professionista fornirà al cliente i risultati della verifica comprensivi di suggerimenti per la bonifica di eventuali problematiche.