Detrazioni e Incentivi

Riqualificazione energetica (65%)

Lo Stato al fine di agevolare la riqualificazione del parco edilizio nazionale ha introdotto ormai da diversi anni il meccanismo delle detrazioni fiscali per le opere finalizzate al risparmio energetico.

Le detrazioni di riqualificazione sono pari al 65% (fino a dicembre 2015) e possono essere richieste per:

  • Interventi sulle strutture (pareti, coperture, solai)
  • Interventi di sostituzione dei serramenti
  • Installazione di pannelli solari termici
  • Sostituzione di caldaie

Hanno diritto alle detrazioni tutti i contribuenti, persone fisiche, professionisti, società e imprese che sostengono spese per l’esecuzione degli interventi su edifici esistenti.
Ogni intervento per essere incentivato deve rispettare specifici requisiti tecnici.  Al fine di ottenere la detrazione è necessario predisporre adeguata documentazione da parte di un tecnico qualificato.

Spese per le ristrutturazioni (50%) e IVA al 10%

Al fine di favorire la ripresa del settore edile sono state elevate al 50% le detrazioni per le ristrutturazioni quali:

  • Interventi di recupero di patrimonio lesionato da eventi calamitosi
  • Interventi di restauro e risanamento
  • Eliminazione barriere architettoniche e interventi finalizzati a migliorare la mobilità dei disabili
  • Adozione di misure finalizzate a prevenire i furti e atti illeciti
  • Opere di contenimento dell’inquinamento acustico
  • Opere di Messa in sicurezza statica e antisismica

Per parte di queste opere il legislatore ha previsto che fosse possibile applicare l’IVA al 10%