Energy Management nelle Aziende

Studio Ciapponi è lieta di presentare alle aziende i propri servizi tecnici e consulenziali al fine di supportarli in modo efficace ed efficiente nella gestione quotidiana di diversi ambiti. La nostra esperienza ci permette di seguire in modo accurato e proficuo i nostri clienti in tutte le fasi a prezzi molto competitivi. Lo Studio Ciapponi inoltre si avvale di diverse collaborazioni che ci permettono di coprire molte competenze necessarie per poter curare i lavori dall’inizio alla fine agevolando il cliente nella gestione dei rapporti con un solo fornitore. La gestione di un’azienda oggi può presentare diverse problematiche da risolvere in tempi rapidi ed efficienti e allo stesso tempo diverse opportunità per abbassare i costi di gestione migliorando allo stesso tempo le condizioni interne di lavoro. Nella quotidianità aziendale infatti si ha a che fare con problemi di elevati consumi energetici. Abbiamo messo a punto delle soluzioni che aiutano i nostri clienti a trovare le migliori soluzioni e i migliori compromessi fra una soluzione tecnica di elevato valore e un prezzo economicamente vantaggioso.

Diagnosi energetiche (Audit energetico)

Per poter conoscere correttamente i motivi dei consumi elevati di un’azienda è necessario effettuare una diagnosi energetica della stessa. La diagnosi vi permetterà di avere una relazione completa che illustra i consumi attuali, gli elementi di maggior dispersione e i punti deboli di un’azienda. Partendo da un’analisi dei consumi energetici (termici ed elettrici) e valutando con il cliente le principali fonti di consumo (processi produttivi, produzione vapore o aria compressa, edifici, etc…) si passa all’elaborazione di indicatori di prestazione che permettono di valutare se i consumi in campo sono corretti o se ci sono margini di efficientamento. Al termine della diagnosi vi verrà fornita un’analisi approfondita degli interventi possibili per ridurre i consumi con indicazioni precise di costi, risparmi tecnici e risparmi energetici per ogni intervento suggerito. La diagnosi è un buon punto di partenza per decidere cosa fare.

Il decreto 102/2014 individua due soggetti obbligati alla Diagnosi Energetica:

  • Grandi imprese: imprese che occupano più di 250 persone, il cui fatturato annuo supera i 50 milioni di euro o il cui totale di bilancio annuo supera i 43 milioni di euro ;
  • Imprese a forte consumo di energia: imprese per le quali si sono verificate entrambe le seguenti condizioni:
  1. abbiano utilizzato almeno 2,4 GWh/anno di energia
  2. il rapporto tra il costo effettivo del quantitativo dell’energia utilizzata per lo svolgimento della propria attività e il valore del fatturato, non sia risultato inferiore al 3 % nell’anno preso in considerazione

A partire dal 16 luglio 2016, gli unici soggetti a poter eseguire diagnosi energetiche riconosciute dallo Stato, saranno:

  • Società di Servizi Energetici, certificate secondo UNI CEI 11352
  • Esperti in Gestione dell’Energia, certificati secondo UNI CEI 11339

L’ENEA è soggetto deputato a svolgere i controlli che dovranno accertare la conformità delle diagnosi alle prescrizioni del decreto 102/2014, tramite una selezione annuale di una percentuale statisticamente significativa della popolazione delle imprese soggetta all’obbligo, almeno pari al 3%. ENEA svolgerà il controllo sul 100 % delle diagnosi svolte da auditor interni all’impresa. L’attività di controllo potrà prevedere anche verifiche in situ.

Le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia che non effettuano la diagnosi, sono soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 euro. Quando la diagnosi non è effettuata in conformità alle prescrizioni del decreto 102/2014 si applica una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 ad euro 20.000.

Lo Studio Ciapponi può supportarvi in tutte le fasi di audit ed elaborazione diagnosi con tecnici esperti e qualificati.

Certificazione UNI CEI ISO 50001

La norma UNI CEI ISO 50001 definisce i requisiti di implementazione di un Sistema di Gestione dell’Energia. La sua finalità è quella di introdurre un miglioramento continuo in azienda al fine di ridurre e ottimizzare i consumi energetici. La normativa è adatta a qualsiasi organizzazione che vuole intraprendere un percorso di miglioramento nell’utilizzo dell’energia nelle proprie attività. Si tratta di una certificazione volontaria che viene rilasciata da un ente autorizzato che valuta la rispondenza dei processi dell’azienda o dell’ente alle prescrizioni dello standard. Se utilizzata nel modo corretto non è un aggravio per le aziende ma un opportunità per ridurre costi e consumi.

Le statistiche indicano che le società che hanno avviato un Sistema di Gestione dell’Energia hanno un beneficio tra il 2 e il 4% sul conto economico.